Loading...
You are here:  Home  >  NEWS SULLA POPOLAZIONE IMMIGRATA  >  Current Article

Inversione di tendenza: nel 2013 per la prima volta i permessi per motivi familiari superano quelli per motivi di lavoro

By   /  February 17, 2015  /  Comments Off

    Print       Email

In tutto sono 2,9 milioni
Proiezioni Ismu su dati di fonte Istat e Ministero dell’Interno indicano per la prima volta al 1° gennaio 2014 una maggioranza assoluta di stranieri presenti in Italia principalmente per motivi familiari (2,9 milioni) piuttosto che di lavoro (2,4 milioni) o d’altro tipo (200mila).
Nella prima metà degli anni ‘90 gli stranieri presenti per motivi di lavoro erano circa il doppio rispetto a quelli familiari (poco più numeroso di quelli d’altro tipo come asilo politico o protezione, studio, salute, ecc.). Negli ultimi vent’anni fino al 1° gennaio 2014 gli stranieri presenti in Italia per motivi di lavoro sono sestuplicati, quelli per motivi familiari moltiplicati per dodici, mentre quelli per altri motivi (pur attendendoci un nuovo rialzo al 1° gennaio 2015) sono aumentati per ora complessivamente solo del 29%, dopo aver toccato valori al massimo di circa 360mila unità durante il 2011, l’anno della cosiddetta “Emergenza Nord Africa”.

Fonte: Elaborazione Fondazione Ismu su dati del Ministero dell’Interno

    Print       Email