Loading...
You are here:  Home  >  NEWS SULLA POPOLAZIONE IMMIGRATA  >  Current Article

Lombardia: disoccupazione stabile

By   /  May 14, 2015  /  Comments Off

    Print       Email

Dalla survey condotta dall’Orim (Osservatorio regionale per l’integrazione e la multietnicità) risulta che in Lombardia nel 2014 gli immigrati disoccupati in cerca di lavoro sono il 14,9%, sostanzialmente stabili rispetto al 2013 quando erano il 15%. Si segnala dunque l’arrestarsi della crescita della disoccupazione, che nel 2013 aveva registrato un incremento rispetto al  2012, anno in cui era il 14,3%. Tra gli immigrati occupati, si rafforzano i contratti a tempo pieno e indeterminato, che sono il 30,8% contro il 30,1% del 2013, ma diminuiscono i part-time, che sono il 7,9% contro il 10,3% del 2013, e i contratti a termine, che sono il 5,1% contro il 5,4% del 2013. Cresce la quota di imprenditori, che è l’1,8% contro lo 0,9% del 2013, ma cala quella dei liberi professionisti, che è il 5,1% contro il 5,8% del 2013. Diminuiscono le figure di operai (nell’industria sono il 7,5% contro l’8,7% del 2013), aumentano quelle di impiegati (il 3,3% contro il 2,4% del 2013). Segnale della ripresa del mercato del lavoro è anche l’aumento dell’occupazione svolta in forma irregolare: così come nella fase iniziale della crisi, infatti, i primi a “cadere” sono stati i precari e i lavoratori in nero, così in fase di ripresa, queste categorie sono le prime a tornare a crescere. E nel 2014 gli immigrati occupati occupati irregolarmente sono l’11,9%, in aumento di ben tre punti rispetto al’8,7% del 2013. A questo incremento corrisponde la diminuzione complessiva degli occupati regolari (tempo indeterminato, part-time, contratto a termine) che diventano il 47,1% rispetto al 49,6% del 2013, e l’assottigliamento dell’area degli inattivi, che è il 17,4% rispetto al 18,3% del 2013. Tra gli irregolari, la maggior parte è composta da uomini, il 13,4% contro il 10,2% di donne, comunque in crescita rispetto al 2013 quando gli uomini erano l’8,1% e le donne il 9,4%. Fonte: Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità

Per approfondire: Francesco Marcaletti, I segnali contrastanti della partecipazione ai mercati del lavoro, in Vincenzo Cesareo (a cura di), Rapporto 2014. Gli immigrati in Lombardia, Eupolis Lombardia, Milano, 2015, pp.127-155

    Print       Email