Loading...
You are here:  Home  >  NEWS SULLA POPOLAZIONE IMMIGRATA  >  Current Article

Rimesse in calo, nel 2014 diminuiscono del 3,2 per cento

By   /  May 14, 2015  /  Comments Off

    Print       Email

Le rimesse degli immigrati rappresentano uno dei flussi finanziari più importanti per i paesi in via di sviluppo: contribuiscono a migliorare le condizioni di vita delle famiglie che vivono in contesti di povertà favorendo lo sviluppo delle economie più arretrate, e hanno un impatto immediato arrivando direttamente alle famiglie. Nel nostro paese il flusso di denaro verso l’estero inviato tramite i canali formali rilevato dalla Banca d’Italia è risultato in forte crescita tra il 2005 e il 2011 (da 3,9 a 7,4 miliardi di euro), ma con il perdurare della crisi si è registrata una diminuzione delle rimesse a partire dal 2012 (6,6 miliardi). Con il brusco calo verificatosi nel 2013 (quasi un quinto in meno di denaro inviato all’estero rispetto all’anno precedente), sembra quindi avviata una fase di decrescita e rallentamento dell’ammontare delle rimesse verso i paesi di origine dei migranti presenti in Italia. Nel 2014 sono stati inviati all’estero 5,3 miliardi di euro, il 3,2% in meno rispetto all’anno precedente. Fonte: Eleborazioni Ismu su dati Banca d’Italia, Istat e World Bank

Per approfondire Papavero Giorgia, Le rimesse degli immigrati, Fact sheet Ismu 2015

    Print       Email