Loading...
You are here:  Home  >  NEWS SULLA POPOLAZIONE IMMIGRATA  >  Current Article

Integrazione e acquisizioni di cittadinanza

By   /  December 22, 2015  /  Comments Off

    Print       Email

Nel biennio 2013-2014 231mila stranieri hanno ottenuto la cittadinanza italiana (di cui 130mila nel 2014, mentre nel 2012 erano poco più di 60mila), a fronte dei 213mila stranieri sbarcati in Italia nel medesimo lasso di tempo. La continua crescita delle acquisizioni di cittadinanza, in particolare di quelle riconducibili a interi gruppi familiari, testimonia un miglioramento sul fronte dell’inclusione nella società italiana degli immigrati.
Tra il 2008 e il 2013 circa 1 nuovo italiano ogni 4 (24,2%) era in età inferiore ai 15 anni, con una punta del 30,1% nel 2013 (ultimo anno disponibile).
Facendo un confronto tra regioni, durante il 2014, delle 130mila acquisizioni di cittadinanza quasi 36mila hanno riguardato la Lombardia, 20mila il Veneto, 16mila l’Emilia Romagna, 12mila il Piemonte e solo 9mila il Lazio, fino a minimi di 175-176 per Molise e Basilicata. Rapportando i valori regionali ai rispettivi residenti stranieri a fine anno, in Val d’Aosta ha acquisito la cittadinanza nel 2014 più di uno straniero su 20; in Trentino e in Veneto uno ogni 25; poco più in Friuli.
Il confronto europeo è per ora possibile solamente coi dati del 2013, anno in cui l’Italia si è posizionata al 4° posto, con 101mila acquisizioni, dietro a Germania (115mila), Gran Bretagna (208mila) e Spagna (226mila), per un totale di 985mila nuovi cittadini europei.

    Print       Email